Si terrà a Rocca di Neto (KR) nei giorni 25 e 26 di Ottobre, il Convegno Regionale della Associazione Urologi Italiani (AURO) della Calabria.

L’interessante riunione scientifica, organizzata dal Dottor Stefano Alba, direttore della Struttura complessa di Urologia della Casa di Cura Romolo Hospital, inizierà venerdì dalle ore 13:30 con una giornata preliminare, quella del 25 Ottobre. Sarà un pomeriggio dedicato a quegli aspetti più complessi, che riguardano le infezioni e le sepsi ed il Carcinoma Prostatico.

Seguirà, nel giorno successivo Sabato 26 Ottobre, uno "speciale" dalle ore 9:00 dal titolo "Chirurgia in Diretta", i partecipanti potranno assistere alle varie sessioni di Sala Operatoria trasmesse in diretta all'interno della sala convegni. 


I lavori proseguiranno nel pomeriggio dalle ore 13:45 fino alle ore 16:00. Al termine sarà somministrato un questionario che permetterà di maturare 11 ECM per Medico Chirurgo - Discipline: anatomia patologica, geriatria, nefrologia, oncologia, radioterapia, chirurgia generale, ginecologia e ostetricia,urologia, radiodiagnostica, medicina generale. 
 
La partecipazione, gratuita, sarà garantita sino ad esaurimento dei posti disponibili (verrà data precedenza ai soci AURO.it che ne faranno richiesta entro il 15 ottobre 2019). L'iscrizione online dovrà essere effettuata sul sito www.auro.it/riunioni-regionali (cliccare sulla regione d'interesse e compilare l'apposita scheda online) oppure contattare la Segreteria Organizzativa a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..

Qui è possibile consultare il manifesto dell'incontro.
Published in News

L’avvento della chirurgia mini invasiva videolaparoscopica e robot assistita ha ridotto notevolmente i rischi e le complicanze chirurgiche, come il sanguinamento e il dolore post operatorio, e ridotto notevolmente il tempo di recupero grazie al minor traumatismo tissutale.

L’introduzione della tecnologia 3d, in dotazione alla Romolo Hospital da alcuni anni, in virtù di una visione ulteriormente affinata, ed in più tridimensionale, permette una chirurgia quanto mai rapida, pulita ed efficace, con risultati ancora più convincenti soprattutto quando è necessario un risparmio accurato di strutture delicate (ad esempio i nervi erigendi nel caso di prostatectomia radicale nerve sparing), una dissezione fine e precisa (ad esempio linfonodi pelvici o strutture vascolari renali), o una accuratezza nella visone (ad esempio durante la resezione di tumori renali).

L’anestesia ha un peso determinante sia nell’atto operatorio che nel risultato del post operatorio. L’anestesia generale se da un lato determina una apparente miglioramento della compliance chirurgica, dall’altro espone il paziente ai rischi propri dell’anestesia generale stessa: problematiche respiratorie (atelettasie, volutraumi e barotraumi indotti dalla ventilazione, infezioni respiratorie), neurologiche (delirio post operatorio in primis e aggravio dello stato neurologico globale del grande anziano), metaboliche (acidosi, ipotermia, alterazioni della coagulazione).

Esistono valide alternative che consentono il monitoraggio delle varie componenti dell’anestesia durante un intervento di chirurgia maggiore (il miorilasciamento, il dolore intraoperatorio, lo stress neuroendocrino e cognitivo in primis).

Esse si avvalgono dell’infusione a livello peridurale o rachideo di farmaci anestetici e sedativi i quali andando a bloccare i metameri corrispondenti al sito chirurgico permettono al chirurgico di eseguire un intervento chirurgico, permettendo al paziente di adattarsi all’atto chirurgico stesso mantenendo inalterata la sua omeostasi ventilatoria e metabolica. 

Il recupero post operatorio è intrinsecamente connesso alla tecnica, dunque nessuno svezzamento dal ventilatore meccanico, nessun coma farmacologico, copertura eccellente del dolore, per cui ripresa immediata della deambulazione e della peristalsi intestinale.

Questa è la grande innovazione che oggi l’equipe anestesiologica del Romolo Hospital è in grado di offrire, come già avvenuto per un paziente sottoposto a cistectomia radicale ed un paziente sottoposto a prostatectomia radicale videolaparoscopica 3d.

Essere sottoposti ad una chirurgia urologica videolaparoscopica 3d combinata ad una anestesia peridurale rappresenta un ulteriore passo avanti in termini di mini invasività.

L’anestesia peridurale continua resta una valida alternativa per tutti quei pazienti che hanno problematiche per cui una anestesia generale può avere un rischio intrinseco (intubazione difficile, gravi patologie polmonari e cardiache, condizioni neurologiche precarie).

L’obiettivo della nostra equipe è quello di standardizzare la tecnica con uno studio validato di confronto con la anestesia generale così da ulteriormente ridurre l’invasività degli interventi di chirurgia maggiore urologica come la prostatectomia radicale, nefrectomia radicale, e cistectomia radicale.

 

 

 

Published in News

Il Lions Club Crotone Host organizza il convegno dal titolo “Prevenzione urologica maschile. Meglio Prevenire. Fatti un amico urologo e vivi felice”. L’evento si terrà sabato 29 giugno alle 18 nell’Aula Consiliare del Comune di Crotone.

I saluti sono affidati a Giancarlo Sitra, presidente del Lions pitagorico; al sindaco Ugo Pugliese e a Pietro Zungrone, Presidente Zona 23 VII Circoscrizione.

Modera Francesco Palermo. I relatori sono il dottor Vincenzo Aiello, Responsabile Urolitiasi del Romolo Hospital; e il Pofessor Salvatore Voce Lion, Presidente della Siu, Società Italiana Urologi e Direttore di Urologia dell’Ospedale “Santa Maria delle Crosci” di Ravenna. Conclusioni affidate al Dottor Felice Raso Costabile, Presidente VII Circoscrizione Distretto 108 Ya.

Published in News

Riparte la campagna di sensibilizzazione ed informazione sulle patologie urologiche maschili. Un’iniziativa che interesserà l’intero territorio nazionale e della quale anche la Casa di Cura Romolo Hospital si farà portavoce.

La campagna, ideata e realizzata dalla SIU, la Società Italiana di Urologia, coinvolgerà diversi centri specialistici in tutte le regioni.

Nella provincia di Crotone, il Romolo Hospital metterà a disposizione il suo Staff Medico per dare un significativo ed importante sostegno al progetto.

Dal 17 Ottobre al 30 Ottobre, ogni mercoledì dalle ore 9 alle 12 e dalle 14.30 alle 17, gli urologi del Romolo Hospital saranno disponibili per valutazioni specialistiche e colloqui dedicati.

Si ricorda che gli appuntamenti sono soggetti a un numero di posti limitati e saranno prenotabili esclusivamente sul sito www.controllati.it o tramite il numero verde 800 942 042, attivo da lunedì a venerdì dalle 9 alle 18.

Abitudini di vita sane, visite specialistiche periodiche ed un decalogo di semplici regole - disponibili e consultabili online sul sito www.controllati.it - sono il primo passo per una corretta prevenzione.

Published in News